TECARTERAPIA

TECARTERAPIA (Trasferimento Energetico Capacitivo Resistivo) è una metodica che permette la stimolazione energetica dall'interno dei tessuti biologici, attivando e velocizzando i naturali processi antinfiammatori e riparativi.

Con Tecarterapia, mediante l'ausilio di un generatore la cui frequenza brevettata è impostata a 0,485 Mhz, si attiva un movimento elettrolitico (flusso di cariche) con effetto energetico endogeno (proveniente dall'interno) e attivazione metabolica.


Attraverso l'ausilio di due differenti tipi di elettrodi (capacitivo o resistivo) a seconda del tessuto che si desidera trattare, si induce la veicolazione degli elettroliti sul tessuto stesso incrementando l'azione dei normali processi cellulari.


Gli effetti della Tecarterapia sono un aumento dell'attività metabolica con aumento della produzione di ATP (e quindi una velocizzazione della riparazione), un aumento della circolazione ematica e del drenaggio linfatico e conseguente aumento  dell'ossigenazione dei tessuti e del riassorbimento degli edemi.

Il vantaggio della Tecarterapia rispetto ad altre terapie energetiche è che, poiché l'energia proviene dall'interno, è possibile interessare anche strati profondi, non trattabili con trasferimenti esterni di energia per i danni alla cute causati dalle energie emesse.

Una seduta di Tecarterapia ha una durata media di circa mezz'ora. Solitamente, un ciclo di cura completo consta mediamente di un numero di sedute che varia da 6 a 10. Essendo una terapia Operatore Dipendente, tutte le fasi del trattamento avvengono sempre sotto il controllo diretto di un operatore da cui sono dipendenti (pertanto di fondamentale importanza risulta la preparazione del Fisioterapista).

Schermata 2022-04-13 alle 14.26_edited.jpg

Patologie trattate con Tecarterapia:

  • Tendiniti e tendinosi (achilleo, rotulea, bicipitale ecc)

  • Lesioni muscolari acute e croniche (contratture, stiramenti e strappi)

  • Condropatie rotulee

  • Artropatie (coxalgie, coxartrosi, gonalgie, gonartrosi ecc)

  • Lombalgie e lombosciatalgie

  • Cervicalgie e cervicobrachialgie

  • Pubalgie

  • Epicondiliti ed epitrocleiti

  • Sindrome del tunnel carpale

  • Traumi distorsivi acuti e cronici

  • Postumi di fratture

  • Sindromi dolorose acute e croniche

  • Algodistrofie

  • Patologie della cuffia dei rotatori

  • Fasciti plantari

  • Metatarsalgie

  • Linfedemi

  • Programmi riabilitativi post chirurgici

  • Cellulite

tecarterapiacdf.jpg