come-funziona-il-sistema-suprinduttivo-medical-group.jpg

Terapia per Incontinenza

Terapia per Incontinenza

GESTIRE L’INCONTINENZA DA SFORZO

L’incontinenza da sforzo è un problema che può riguardare anche persone relativamente giovani, anche 40-50 anni e in prevalenza donne anche se anche gli uomini ne possono soffrire.


Succede così che, anche un piccolo sforzo quali sollevare un piccolo peso, il bambino per le neo mamme, un colpo di tosse o uno starnuto posso creare una piccola perdita di urina.


L’incontinenza urinaria è definita come “una perdita involontaria di urine in luoghi e momenti non opportuni e in assenza di altre cause transitorie, quali per esempio cistiti o prostatiti”.


Secondo i dati, in italia ne sono colpiti circa 5 milioni di persone. Ne soffre il 10-15% delle donne tra i 45-50 anni ed il 5% degli uomini fino ad eguagliarsi nella popolazione anziana arrivando a colpire circa il 50% della popolazione.


Esistono fattori di rischio che nelle donne sono rappresentati da età, menopausa, gravidanza e parto per via naturale. Anche il fumo, l’obesità o sport in particolare quelli da sforzo e da impatto sono favorenti.


Negli uomini si verifica prevalentemente dopo interventi di chirurgia prostatica ma nella maggioranza dei casi il recupero della normale continenza avviene nel primo anno.


Una soluzione a questo problema, è sicuramente la riabilitazione pelvi perineale che consiste nel rinforzare mediante esercizi specifici, la muscolatura del pavimento pelvico anche mediante l’utilizzo di elettrostimolatori che fino ad oggi venivano applicati inserendo una sonda vaginale con l’immaginabile disagio sia fisico che psicologico.


Presso il C.D.F. è presente in un nuovo strumento per la riabilitazione del pavimento pelvico con risultati
del 95% di pazienti soddisfatti.


Inoltre: si esegue con il paziente completamente vestito e tratta l’intera area del pavimento pelvico